Scarpe, come averne cura

Le amiamo tanto, chi può permetterselo ne ha tantissime, sono tra le cose che guardandole, ci differenziano dal resto dell’Europa. Cosa pensate? Sono lescarpe! Se siete all’estero, uno dei segreti per capire di che nazionalità è una persona, è quello di guardare che calzature indossa. 
Dopo averle comprate, dobbiamo anche preoccuparci di averne cura in modo corretto. Ovviamente il loro prezzo ne dimostra anche il loro valore, con le dovute eccezioni, a volte un costo elevato non è indice di grande qualità e viceversa, ma diciamo che nella media è così. Vediamo dunque come pulirle e sistemarle al meglio.

 

1.jpg

Scarpe in pelle o scamosciate

Alternare le scarpe. Cercate di non portare mai le stesse scarpe per due giorni di fila. Le scarpe, o meglio, la pelle delle scarpe, ha bisogno di riposare perché deve asciugare dalla traspirazione dei nostri piedi, dagli sbalzi del caldo e freddo. Quindi cercate di alternarle.

2.jpg


Mantenere la forma. Ricordate che vanno tenute in forma, cioè non schiacciatele, non impilatele una sopra all’altra. Quando le riponete, utilizzate le forme in plastica o legno (più costose), che si possono trovare anche nei supermercati o all’IKEA e simili. Se non trovate queste forme, o non le volete, usate della semplice carta: stroppicciatela ed inseritela per bene nella punta, fino in fondo, in modo da mantenere la forma naturale delle calzature.

3.jpg

Pulirle e lucidarle. A parte quelle di vernice e di stoffa, quelle in pelle vanno lucidate. Sicuramente è scomodo e sporca usare il classico lucido, la spugnetta o lo straccetto per applicarlo e poi passare la spazzola, ma sarebbe l’ideale perché il lucido le mantiene morbide, le impermeabilizza e le scarpe durano di più. Una soluzione economica e veloce è quella spugnetta che spesso si trova negli alberghi: potete passare quella, però ricordatevi almeno una volta l’anno di farvele lucidare da un calzolaio, se non volete farlo voi. Un capitolo a parte per le scarpe scamosciate: esistono in commercio delle gomme apposta, lievemente abrasive, da passare sulla scarpa per pulirla, oppure potete anche usare la gomma per cancellare dei vostri figli o nipoti, se è quella più dura è meglio. Non l’avete? Usate la mollica di pane, sempre come a cancellare un foglio sporco.

Scarpe in vernice
Sono sicuramente quelle con la manutenzione più semplice, poiché basta un panno umido per pulirle. Se hanno segni che sembra non vengano via, provate ad usare pochissimo prodotto di pulizia dei mobili, oppure un prodotto di pulizia della casa, denso ma con poca ammoniaca, e passate delicatamente sui segni, con l’aiuto di un panno. Anche queste vanno comunque tenute in forma per evitare che si deformino, con gli stessi metodi descritti prima.

Scarpe in stoffa
Queste sono le più difficili, vanno smacchiate come se fossero un vestito, ma ricordate che non si possono mettere in lavatrice, rischiereste di danneggiarle. Quindi utilizzate spray a secco o sapone di Marsiglia, da usare in modo delicato.

Emergenza acqua
La cosa più comune è finire in una pozzanghera, oppure essere sotto la pioggia e ritrovarsi con le scarpe tutte bagnate. Per non trovarsele danneggiate, provate a fare così:

  • riempitele di carta di giornale, non riviste di carta non patinata, ma quella dei quotidiani, perché è la più assorbente e la più morbida
  • fatele asciugare lontano da fonti di calore (mai metterle sul calorifero, stufa o altro!) e dalla luce
  • una volta asciutte dovete lucidarle, perché saranno rimasti i segni bianchi lasciati dall’acqua e solo in questo modo vengono via del tutto. Nel caso di scarpe di stoffa, stesse azioni a parte la lucidatura, in questo caso passate con una piccola spazzolina, va bene anche un vecchio spazzolino da denti.

Sicuramente è un lavoro in più, ma non crediate che queste cose siano solo per gli uomini. Le scarpe pulite e curate sono ancora più belle e sono indice di cura e attenzione per i dettagli.
E poi, ci vuole poco, fidatevi.

 

4.jpg


Scarpe, come averne curaultima modifica: 2013-03-29T10:46:39+01:00da petalinadiluce
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Scarpe, come averne cura

  1. Ciao per favore posso sapere la marca e modello dei sandali nella foto sopra bianchi e neri? Quelle inserite tra “mantenere la forma” e “pulirle e lucidarle”. Grazie!!!

  2. Ciao per favore posso sapere la marca e modello dei sandali nella foto sopra bianchi e neri? Quelle inserite tra “mantenere la forma” e “pulirle e lucidarle”. Grazie!!!

I commenti sono chiusi.